Il direttore sportivo Guido Zenga (foto Ferri)

L’Anzio continua a correre e sudare sotto al sole in vista del prossimo campionato di Eccellenza. Chiusa la prima fase del ritiro, da questa settimana la squadra lavorerà soltanto nel pomeriggio da qui fino all’antivigilia dell’esordio ufficiale. Il Direttore Sportivo, Guido Zenga, ha tracciato un primo bilancio del precampionato neroniano:

Fino a questo momento possiamo ritenerci soddisfatti del percorso intrapreso. Abbiamo iniziato subito con avversari di spessore, disputando due amichevoli contro Team Nuova Florida e Tivoli che sono formazioni attrezzate e destinate a recitare un ruolo da protagonista in questa stagione. Col passare dei giorni la squadra sta assimilando sempre di più i dettami tattici di mister Guida, come hanno dimostrato gli impegni successivi contro Morandi e Vigor Perconti dove, al netto di alcune defezioni, i ragazzi hanno messo in mostra un buon calcio.

Una rosa profondamente rinnovata dopo la retrocessione dello scorso anno e costruita con criteri precisi dal direttore, di concerto con l’allenatore:

Il lato umano è stato fondamentale nella scelta dei giocatori. Al di là del curriculum, quello che maggiormente ci interessava era formare un gruppo legato da principi condivisi e l’atmosfera che si respira in queste prime settimane di ritiro dimostra che le valutazioni erano corrette.

Il valore dei giocatori non si discute, sono arrivati ragazzi che hanno vinto campionati da protagonisti o disputato stagioni importanti tra i professionisti.

L’ultimo arrivo, in ordine di tempo, è quello di Salvatore Russo, un esterno alto che potrà sicuramente dare opzioni in più in attacco all’allenatore.

Dopo due stagioni negative in Serie D, l’Anzio è chiamato al riscatto nella massima serie regionale:

Puntiamo ad un campionato di medio-alta classifica, magari solo alta – sottolinea Zenga – La proprietà ha fatto grandi sacrifici per allestire una squadra all’altezza del blasone di un club che esiste da novantacinque anni. Per ora non ci poniamo obiettivi se non quello di affrontare ogni partita con la voglia di vincere. Nel corso della stagione capiremo dove potremo arrivare.

Come annunciato dal Direttore Sportivo, l’Anzio Calcio 1924 comunica il tesseramento del laterale destro Salvatore Russo, nato ad Anzio il 17 maggio del 1996. Cresciuto nelle giovanili di Parma (con cui si è laureato Campione d’Italia nella categoria Allievi Nazionali) e Carpi, ha vestito le maglie di Monopoli, Ribelle, Astrea e Correggese in Serie D. Nel 2016 il trasferimento nella squadra della sua città dove disputa solo la gara di Coppa Italia contro il Trastevere per poi scendere in Eccellenza, al Cedial Lido dei Pini e successivamente alla Virtus Nettuno.

testo e foto di Matteo Ferri – Ufficio stampa Anzio Calcio 1924

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi