bambini

L’assessorato ai Servizi sociali sta lavorando in sinergia per il prossimo anno con il Garante dell’Infanzia per un progetto in collaborazione con il Coni e il Cip, Comitato Italiano Paralimpico, per la creazione di centri estivi polisportivi che coinvolgano tutti i minori con un’attenzione particolare alla fascia più disagiata della popolazione.

Lo ha dichiarato in Consiglio comunale l’assessore ai Servizi sociali intervenendo sulla mozione della Lega sui centri estivi per minori.

L’esperienza pregressa – ha aggiunto – aveva determinato delle forme di criticità nelle attività di integrazione e di socializzazione tra i minori. Una comunità serena ed eterogenea va sviluppata invece con servizi che non tendano a creare situazioni di disuguaglianza basata sul censo. Non vogliamo ghettizzare i bambini in base al reddito dei genitori.

La legge nazionale e regionale dei Servizi sociali si basa sul principio della solidarietà orizzontale, che prevede che gli interventi sociali siano curati dall’Istituzione comunale con il terzo settore, quindi con tutte le associazioni del territorio, per il raggiungimento degli obiettivi. Attualmente il Comune sta segnalando alle associazioni e alle cooperative che espletano il servizio delle situazioni di particolare disagio.

A settembre – conclude Anselmi – avrò un incontro con il Coni e il Cip per definire il progetto Educamp, recentemente sperimentato a Ostia.

Fonte: Comune di Fiumicino 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi