Close
ostia carabinieri

Nella mattinata odierna, i Carabinieri del Gruppo di Ostia, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. di Roma nei confronti di un gruppo di soggetti dediti ad attività criminali composto da quattro soggetti (2 italiani e 2 albanesi) in particolare dedito al traffico di sostanza stupefacenti.

L’attività investigativa, condotta dal Nucleo Investigativo del Gruppo di Ostia e coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, Gruppo reati gravi contro il patrimonio e gli stupefacenti, diretto dal Procuratore Aggiunto Dott.ssa Lucia Lotti, è iniziata nel luglio del 2018 quando, intorno alle ore 21.30, in località Ponte Galeria due gruppi criminali, il primo composto da cittadini albanesi, il secondo da un cittadino romeno e da un cittadino iraniano, si erano incontrati in quella Via di Valle Lupara al fine di concludere la compravendita di un ingente quantitativo di sostanza stupefacente del tipo Marijuana. Durante la contrattazione, tuttavia, il secondo gruppo tentava di rapinare il carico di droga detenuto dagli albanesi e, pertanto, ne scaturiva una violenta colluttazione nel corso della quale uno degli albanesi ed il ragazzo romeno tentavano reciprocamente di uccidersi senza tuttavia riuscire nel loro intento. In particolare l’albanese esplodeva dei colpi di pistola contro il romeno attingendolo al petto mentre quest’ultimo colpiva l’avversario con una coltellata alla spalla. A causa delle ferite riportate il ragazzo romeno, rimasto esanime a terra, veniva poco dopo soccorso da personale del 118 e condotto presso l’ospedale San Camillo di Roma dove solo un delicatissimo intervento chirurgico gli consentiva di aver salva la vita.

Le tempestive indagini svolte dai Carabinieri del Gruppo di Ostia consentivano di identificare ed arrestare, in data 02.10.2018, gli autori del duplice/reciproco tentato omicidio, identificandoli nel 34enne albanese H.E. (soggetto che all’epoca era detenuto presso il carcere di Rebibbia e stava usufruendo del beneficio della “Semilibertà”) e nel 27enne romeno L.D., e di appurare che lo scontro sopra descritto era maturato nell’ambito della malavita e del narcotraffico lidense.

Nel medesimo contesto investigativo, i Carabinieri hanno potuto accertare l’esistenza di una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo Cocaina, Marijuana ed Hashish tra la periferia Sud/Ovest della Capitale, Ostia ed il Comune di Fiumicino condotta da un gruppo di matrice italo albanese composto da quattro soggetti, nei confronti dei quali questa mattina sono scattate le manette. Gli arrestati, H.D. albanese di 29 anni, K.M. albanese di 26 anni, F.G. italiano di 27 anni e U.A. italiano di 27 anni, sono stati infatti catturati dai Carabinieri di Ostia in esecuzione di un’ulteriore Ordinanza di Custodia in Carcere emessa dal GIP di Roma su richiesta della Procura di Roma, in quanto ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti del tipo Cocaina, Hashish e Marijuana. Nel corso delle indagini svolte dai Carabinieri, a riscontro dell’attività, sono state arrestate in flagranza di reato n. 5 soggetti e soggetti e sequestrati complessivamente 30 kg di droga nella periferia Ovest della Capitale.

Fonte: Provinciale Carabinieri di Roma 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi