Aiutaci a rendere la spiaggia più pulita

Appuntamento dal 25 al 28 luglio per la prima edizione di Fermento: Festival delle Birre Artigianali del Lazio al Castello di Santa Severa (Santa Marinella).

Per l’occasione verrà lanciata l’iniziativa, la seconda in Italia e la prima nel Lazio, “Aiutaci a rendere la spiaggia più pulita”, con il supporto di TeleAmbiente e della Regione Lazio. Ogni persona che porterà un bicchiere pieno di mozziconi di sigarette raccolti dalla spiaggia del castello, in cambio verrà omaggiato con un bicchiere di birra presso uno stand dedicato.

Nella suggestiva cornice del Castello di Santa Severa prende il via un evento di promozione e divulgazione della produzione Artigianale della Birra del Lazio, ma anche un’occasione per sensibilizzare le persone su una tematica ambientale importante, come quella dei mozziconi di sigarette. Per decomporsi, se abbandonati in natura, i mozziconi impiegano dai 5 ai 12 anni.

 Un fenomeno troppo spesso sottovalutato è quello di lasciare mozziconi di sigaretta abbandonati in spiaggia credendo che non abbiano effetto sull’ambiente. – spiega Stefano Zago, direttore di TeleAmbiente – Vogliamo ricordare che questi vanno a interagire con l’intero ecosistema: sono tra i primi 10 fattori di inquinamento sulle spiagge. Più di 20 sono i lidi in Italia che quest’estate hanno già emesso il divieto di fumare. Vogliamo godere e tutelare le bellezze naturalistiche del territorio laziale.

La Spagna con Barcellona è stato il primo paese ad intraprendere questa iniziativa; nel Lazio, Fermento, la Regione e a TeleAmbiente sono i primi a proporla.

Fermento: festival delle birre artigianali del Lazio è un progetto a cura dell’Associazione Evensound, in collaborazione con Mirko Tisato Management e con il patrocinio di AssoBirra_Associazione dei Birrai e dei Maltatori, del Comune di Santa Marinella, della Regione Lazio e LazioCrea.

Mirko Tisato, tra gli organizzatori del festival: “Saranno quattro giorni all’interno del Castello di Santa Severa, cornice meravigliosa, birre artigianali del territorio laziale e spettacoli di carattere internazionale”.

Piero Tidei, sindaco di Santa Marinella:

Oggi il castello si sta sviluppando enormemente sotto il profilo delle manifestazioni culturali ed eventi musicali, ma soprattutto sta diventando il centro di un grande patrimonio ecologico e ambientale e del futuro sviluppo turistico dell’intera città e del territorio. In questo modo si sta valorizzando ciò che abbiamo intorno: dal Monumento Naturale di Pyrgi, le famose sabbie nere, all’Oasi di Macchiatonda, fino allo stesso castello con il litorale di Santa Severa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi