civitavecchia aggressione

Nel corso di controlli tesi a verificare il  rispetto delle misure di contenimento contro la diffusione del Covid 19, i poliziotti  del commissariato di Civitavecchia, diretto da Paolo Guiso, hanno notato in Corso Marconi due ragazzi che, alla loro vista, hanno gettato in terra un involucro, rivelatosi poi essere marijuana.

Identificato, attraverso accertamenti immediati, il pusher dal quale i due giovani si erano riforniti, gli agenti hanno perquisito la sua abitazione.

In casa i poliziotti hanno sequestrato diverse dosi di marijuana, un bilancino di precisione e 270 euro in contanti.

Arrestato, C.C., 38enne originario di Civitavecchia, dovrà rispondere del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti dinanzi all’autorità giudiziaria.

Fonte: Questura di Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi