civitavecchia aggressione

Alle 12 di ieri gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti diretto da Giuseppe Sangiovanni, su disposizione della locale Sala Operativa, si sono recati in via  Michele Bonelli per una lite in famiglia.

Sul posto, i poliziotti, hanno trovato una giovane donna in stato di agitazione con evidenti segni di percosse sul volto che, per mettersi in salvo dalle violenze del marito, si era rifugiata dai vicini di casa.

La lite era cominciata già dalle prime ore della mattina quando T.J., 40enne albanese con precedenti di Polizia, in stato di alterazione alcolica, aveva sollevato accuse nei confronti della moglie per motivi di gelosia aggredendola dapprima verbalmente e poi fisicamente, il tutto alla presenza dei figli minori.

La donna è stata immediatamente soccorsa e trasportata in codice giallo in ospedale dove è stata refertata con una prognosi di 30 giorni  mentre per TJ sono scattate le manette. Dovrà rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia.

Fonte: Questura di Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi