Imparare divertendosi. Dopo il progetto “Capitan Cestino: alla ricerca della plastica perduta!” arriva quest’anno “00Secco – Licenza di riciclo”, sempre organizzato dall’Assessorato all’Ambiente del Comune di Fiumicino in collaborazione con ATI (Gesenu, Paoletti Ecologia, CNS, Cooplat).
Circa 200 ragazzi e ragazze delle scuole del territorio oggi in aula consiliare hanno partecipato alla presentazione del nuovo progetto di sensibilizzazione sulla differenziata, alla presenza anche dell’assessore all’Ambiente Roberto Cini, della nuova dirigente d’area Vanessa Signore, del presidente della Commissione Ambiente Massimo Chierchia e dei rappresentanti di ATI.

Dopo aver trattato il tema delle plastiche – spiega l’assessore Cini – quest’anno abbiamo voluto affrontare con i ragazzi e le ragazze delle nostre scuole il tema del secco residuo. Se si abbatte la percentuale di questa frazione di rifiuto, infatti, significa che la raccolta differenziata che si sta facendo funziona ed è corretta. Inoltre fra due anni sarà il parametroo che definirà la tariffa puntuale: meno secco residuo produrrà il nucleo familiare o l’azienda meno pagherà.

Ogni anno – conclude Cini – ci rivolgiamo alle giovani generazioni che sono le più attente a conferire correttamente i rifiuti: perché possano questo possono fungere loro da traino per gli adulti e rappresentare la speranza per il nostro pianeta e il nostro futuro.

Fonte: Comune di Fiumicino 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi