Sul mare di Anzio torna a sventolare la Bandiera Blu, unica Città di mare della Provincia di Roma. Il Vicesindaco, Danilo Fontana, ritira l’ambita certificazione ambientale della Fee Italia ” La dedico al nostro Sindaco che, con determinazione, ci ha guidato al raggiungimento dell’obiettivo. Dal 1 giugno, inoltre, le spiagge di Anzio saranno plastic-free e no-smoke”

Lungo il litorale di Anzio torna a sventolare la Bandiera Blu. Questa mattina, nella Sala Convegni del Consiglio Nazionale delle Ricerche, la Fee Italia ha conferito al Comune di Anzio, unica Città costiera in tutta la Provincia di Roma, la Bandiera Blu 2019, importantissima certificazione ambientale per la qualità delle acque marine e per tutta una serie di eccellenti servizi. A ritirare l’ambito riconoscimento, in rappresentanza del Sindaco di Anzio, Candido De Angelis, il Vicesindaco con delega alle politiche ambientali, Danilo Fontana, insieme al Dirigente dell’area tecnica, Angela Santaniello ed al Responsabile della comunicazione, Bruno Parente.

Aver ottenuto la Bandiera Blu, a pochi mesi dal nostro insediamento, – afferma il Vicesindaco di Anzio, Danilo Fontana – conferma che siamo sulla strada giusta. La dedico al nostro Sindaco che, con determinazione, ci ha guidato al raggiungimento del difficile obiettivo. Proprio nella giornata di oggi annuncio che, in seguito alle Ordinanze firmate dal Sindaco, dal 1 giugno, nell’ambito del progetto – viviamo e respiriamo il mare di Anzio Bandiera Blu -, le nostre spiagge saranno plastic-free, con il divieto di vendere e distribuire prodotti in contenitori e stoviglie monouso non biodegradabili e no-smoke, con il divieto di fumare nelle spiagge libere e in concessione. L’Ordinanza no-smoke, inoltre, è estesa nelle aree soggette a tutela naturalistica, quali la R.N.R. di Tor Caldara e nei Parchi pubblici e convenzionati, anche al fine di prevenire il rischio di incendi. Nei prossimi giorni, ad Anzio, – conclude il Vicesindaco Fontana – organizzeremo un incontro con gli operatori balneari, i commercianti ed i cittadini, alla presenza del Presidente della Fee, Claudio Mazza, per promuovere l’importanza della Bandiera Blu e delle ultime ordinanze sindacali che abbiamo adottato.

Nell’Ordinanza no-smoke del Comune di Anzio è altresì fatto divieto di gettare prodotti da fumo, sul suolo e nelle acque, con particolare riferimento anche alle aree soggette a tutela naturalistica e nei Parchi pubblici. Inoltre è consentito, ai Concessionari degli stabilimenti balneari, alla luce di quanto sopra ordinato, l’eventuale delimitazione di apposite aree per i fumatori.

Nell’Ordinanza plastic-free, invece, in fase di prima applicazione, è tuttavia consentito, agli operatori economici, entro e non oltre il 1 luglio 2019, utilizzare e consumare le scorte giacenti nei rispettivi depositi.

Le due Ordinanze prevedono, per i trasgressori, sanzioni amministrative pecuniarie da euro 25,00 ad euro 500,00, ai sensi dell’art. 7 bis del D.lgs. 267/2000.
Per la Città di Anzio, quella di oggi, è la quattordicesima Bandiera Blu, che si aggiunge alle quattro Bandiere Verdi per le spiagge a misura di bambino. Ai fini della valutazione, la qualità delle acque di balneazione è considerata un criterio imperativo; soltanto le località con acque eccellenti possono presentare la propria candidatura. Tra i criteri presi in considerazione, anche la depurazione delle acque reflue, la raccolta differenziata, la regolamentazione del traffico veicolare, i progetti ambientali, la sicurezza ed i servizi in spiaggia.

La Bandiera Blu – afferma il Sindaco, Candido De Angelis – è il frutto di un lavoro di squadra tra gli Uffici Comunali, gli Operatori e l’Amministrazione. Colgo l’occasione per evidenziare il raggiungimento di un altro importante obiettivo e per ringraziare la dott.ssa Angela Santaniello, i Funzionari, i Dipendenti dell’Ente che hanno lavorato al progetto e tutti gli Operatori con i quali, lo scorso mese di novembre, avevamo avviato il percorso, nella prima riunione a Villa Sarsina. In questi giorni stiamo intervenendo sulle strade, sulla pubblica illuminazione, sull’illuminazione artistica, sulla viabilità, sulle navette, sui parcheggi e sul potenziamento dei servizi, in modo da prepararci all’affluenza turistica e ad una stagione estiva che auspico positiva per la cittadinanza, per gli operatori e per le aziende del territorio. La Bandiera Blu e la Bandiera Verde, insieme alla rassegna AnzioEstateBlu2019 ed a tutta una serie di atti amministrativi, – conclude il Sindaco De Angelis – sono soltanto l’inizio di un più ampio progetto di valorizzazione e promozione del brand Anzio, finalizzato allo sviluppo turistico, economico ed occupazionale del nostro territorio.

La Bandiera Blu è assegnata dalla FEE, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale) fondata nel 1981, un’organizzazione internazionale non governativa e non-profit con sede in Danimarca. La FEE agisce a livello mondiale attraverso le proprie organizzazioni ed è presente in più di 60 Paesi nel mondo (in Europa, Nord e Sud America, Africa, Asia e Oceania). L’obiettivo principale dei programmi FEE è la diffusione delle buone pratiche ambientali, attraverso molteplici attività di educazione, formazione e informazione per la sostenibilità. I programmi internazionali FEE hanno il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell’ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale. Le attività della FEE Italia sono certificate secondo la norma ISO 9001-2008.

Fonte: Comune di Anzio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie di terze parti. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi